Passa al contenuto
La via nel mezzo - Immagine di Myriams-Photos su Pixabay

Ultimo aggiornamento il 14 marzo 2022 da Roger Kaufman

Una saggia citazione dal leggendario Lao Tse

Chi è Lao Tzu? Statua di Lao Tzu
La via nel mezzo

"Colui che mantiene l'equilibrio, al di là dell'alternanza di amore e odio, al di là del guadagno e della perdita, dell'onore e della vergogna, occupa il posto più alto nel mondo." – Lao Tse, Tao il Perverso

Il percorso tra le virgolette centrali

“Alcune persone seguiranno sicuramente la propria mente senza ascoltare il proprio cuore, e altre seguiranno il proprio cuore senza ascoltare la propria mente. Pertanto, ci sono ragioni per cui c'è un equilibrio tra cuore e mente. Non ci è stato consigliato di mantenere la mente e di trascurare anche il cuore. Invece, dovremmo seguire il cuore sulla mente, ma senza abbandonare completamente la logica. La via di mezzo è la via preferita, e questa via indica semplicemente che lasci che il tuo cuore ti guidi. Ma non dimenticare di bilanciare la ragione con la tua coscienza”. – Suzy Kassem

“La tua mano si apre e si chiude, si apre e si chiude. Se fosse una mano tutto il tempo o tesa tutto il tempo, saresti paralizzato. La tua presenza più profonda è in ogni piccolo restringimento e allargamento, sia meravigliosamente bilanciato che collaborativo come le ali degli uccelli. – Jelaluddin Rumi

Sassi accatastati l'uno sull'altro in equilibrio nella mano - Il sentiero nel mezzo - "Colui che tiene l'equilibrio, oltre l'alternanza di amore e odio, oltre il guadagno e la perdita, tra onore e vergogna, detiene il posto più alto del mondo ." - Lao Tse, Tao il Perverso
La via nel mezzo

“Prima di tutto è il Buddismo né pessimista né positivo. Semmai, è ragionevole, perché ha una visione ragionevole della cosa Vita e quello mondiale. Controlla i punti in modo neutrale. In un paradiso degli sciocchi, non ti spaventa né ti tormenta con tutti possibili preoccupazioni immaginarie e peccati. Ti dice in modo accurato e oggettivo cosa sei e anche cosa c'è nel mondo intorno a te, e ti rivela anche i mezzi per Libertà, riposo, pace e gioia”. – Walpola Rahula

“Non entrare e non nasconderti; non appaiono e brillano anche; stai fermo in mezzo”. - Zhuangzi

La formazione buddista non è né un corso di negazione né di affermazione. Ci rivela il paradosso del profondo spazio, dentro e oltre il bavero.

Questa consapevolezza è chiamata la via di mezzo

una spirale blu di argilla
La via nel mezzo

Ajahn Chah ha discusso quotidianamente della via di mezzo. Al monastero abbiamo considerato la via di mezzo.

Al Golden, cento monaci sedevano in una struttura di meditazione all'aperto, circondata da alberi imponenti e da una foresta densa ed ecologica, e recitavano questa prima conoscenza: "C'è una via di mezzo tra gli estremi del godimento e dell'abnegazione, senza dolore e sofferenza . Questo è il mezzo per la pace e anche per la liberazione in questa vita”.

Se cerchiamo la felicità solo attraverso la pazienza, non siamo liberi. E quando combattiamo sia noi stessi che il mondo, non siamo liberi.

È la via di mezzo che porta la libertà. Questo è un assioma rivelato da tutti coloro che si stanno risvegliando. “È come attraversare una vasta area boschiva e incontrare un vecchio sentiero, una vecchia strada che passa Menschen calpestato in passato... Tuttavia, ho visto monaci un'antica via, un'antica strada, percorsa da persone adeguatamente informate di un tempo", affermò il Buddha.

La via di mezzo descrive il felice mezzo tra attaccamento e anche ostilità, tra essere e non essere, tra tipo e vuoto, tra libero arbitrio e determinismo.

Più esploriamo la via di mezzo, più riposiamo in profondità tra i giochi di baveri. A volte Ajahn Chah lo descriveva come un koan che "non va avanti, né calcia, né sta fermo".

Per scoprire la via di mezzo, ha continuato: "Cerca di essere consapevole e lascia che le cose seguano il loro naturale corso di formazione. Dopo di che tuo Geist venire a riposare in qualsiasi ambiente, come una piscina di una foresta chiara, animali rari apparterranno sicuramente al consumo di alcol in piscina e vedrai chiaramente la natura di tutti i punti. Vedrai sicuramente ripetere molte cose strane e anche meravigliose, ma sicuramente starai zitto. Questa è la gioia del Buddha”.

Piscine forestali in Thailandia che si affacciano su un tempio
La via nel mezzo

Imparare a rilassarsi al centro richiede a Fiducia nella vita stessa È come imparare a nuotare. Ricordo di aver preso lezioni di nuoto per la prima volta quando avevo 7 anni. Ero un magro, tremante Generedimenarsi cercando di rimanere a galla in una piscina fredda.

Ma una mattina arrivò un minuto incantevole che mi fece tornare indietro mentre venni trattenuto dalla governante e poi rilasciato. io ho capito quello Acqua tienimi che so nuotare. Ho iniziato a fidarmi dei fondi.

C'è sia una semplicità che un equilibrio nel contare nella via di mezzo, un riconoscimento mobile che anche noi, nel mare mutevole di vita saper nuotare, cosa che in realtà ci ha sempre tenuti.

Il mentore buddista ci invita a scoprire questa comodità ovunque: nella riflessione, negli affari, ovunque ci troviamo. Sulla via di mezzo, ci stabiliamo nella realtà del qui e ora dove esistono tutti gli opposti. TS Eliot chiama questo il "punto tranquillo del globo rotante, né avanti e indietro, né comprendente né muovente, né carne né scarno". Il saggio Shantideva chiama la via di mezzo "comfort non referenziale completo". Il Testo della Perfetta Saggezza lo descrive come “consapevolezza della talità che le conquiste passate di Grande o piccolo, sempre presente in ogni cosa, sia come percorso che come meta.

Una donna buddista cerca in un tempio, creando un equilibrio tra felicità e infelicità
creare equilibrio tra felicità e sfortuna – La via nel mezzo

Cosa significano queste strane parole? Sono le prove, i gioiosi Esperienza per descrivere l'uscita dal tempo, dal conseguimento, dalla dualità. Spiegano la capacità di stare nel qui e ora. Come ha detto un educatore: “La via di mezzo non è da qui a là. Va da lì a qui”. La via di mezzo spiega l'esistenza dell'eternità. Nel Il fatto del qui e ora è la vita chiaro, brillante, consapevole, vuoto e tuttavia pieno di possibilità.

Quando troviamo la via di mezzo, non ci allontaniamo dal mondo né ci perdiamo in esso. Possiamo con tutto il nostro Esperienza nella loro complessità, con le nostre idee e sentimenti precisi e le drammatizzazioni così come sono.

Scopriamo di abbracciare la tensione, il mistero, il conformismo. Invece di cercare la risoluzione, aspettando l'accordo alla fine di una canzone, ci lasciamo aprire e ci adagiamo anche nel mezzo. Nel mezzo, scopriamo che il globo è modificabile.

Ajahn Sumedo ci insegna ad aprirci a come sono i punti. “Certo che possiamo sempre fare di più eccellente Immaginare le condizioni, come dovrebbe essere idealmente, come dovrebbero comportarsi tutti gli altri. Ma non è il nostro lavoro sviluppare qualcosa di perfetto.

Il nostro lavoro è vedere com'è, oltre a vincere fuori dal mondo per quello che è. Le condizioni sono sempre sufficienti per il risveglio del cuore”.

Ginger era un'assistente sociale di 51 anni che aveva lavorato per anni in un centro nella Central Valley della California.

Una meditatrice devota, si è presa un mese di pausa per venire al nostro ritiro primaverile. All'inizio ha trovato difficile mente calmarsi.

Il suo prezioso fratello minore era rientrato in psichiatria, dove era stato originariamente per schizofrenia pausa era stato ricoverato in ospedale.

Ha condiviso con me che era inondata di emozioni, confusa da preoccupazione, confusione, irrequietezza, rabbia e anche dolore.

Le ho consigliato di lasciare tutto, sedersi e camminare per terra e lasciare che i problemi si risolvano a suo tempo. Ma mentre lei riposava, sia le sensazioni che il storie più forte.

Le ho spiegato l'addestramento di Ajahn Chah a riposare come un lago limpido nella foresta. Li ho sfidati a riconoscere uno per uno tutte le terre selvagge interiori che arrivano e consumano anche a bordo piscina.

Ha iniziato a nominarli: Preoccupazione per la perdita di controllo, paura della morte, preoccupazione per una vita totale, dolore e attaccamento a un legame precedente, desiderio di un partner ma che vuole essere indipendente, preoccupazione per i suoi fratelli, stress e paura del denaro, rabbia per il sistema sanitario che ha dovuto combattere ogni giorno al lavoro, apprezzamento per i propri dipendenti.

Li ho accolti favorevolmente per essere nel mezzo, il paradosso, la confusione, le speranze e le paure. «Siediti come una regina sul trono», dissi, «e permettilo gioco della vita, le gioie e anche la tristezza, le paure e anche le complicazioni, la nascita e la morte intorno a te. Non pensare di doverlo riparare".

Ginger si è allenato, riposato e anche passeggiato, lascia che tutto sia. Mentre le sensazioni intense continuavano a tornare, si è allentata ed è diventata anche sempre più tranquilla e presente.

Una donna alza il pollice - Ignora ciò che ti danneggia, ma non dimenticare mai ciò che ti ha insegnato. - Shannon L. Alder
La via nel mezzo

La sua meditazione sembrava davvero molto più ampia, gli stati solidi e le sensazioni che sorgevano sembravano onde impersonali di potere. Il suo corpo divenne più leggero e anche la fortuna iniziò. 2 giorni dopo le macchie sono peggiorate.

Ha contratto l'influenza, si è sentita eccezionalmente debole e a rischio ed è diventata clinicamente depressa. Dal momento che Ginger aveva anche una malattia al fegato C, temeva che il suo corpo non sarebbe mai stato abbastanza forte per meditare bene o semplicemente per vivere.

Le ho ricordato di sedersi nel bel mezzo di tutto questo, e lei è tornata il giorno dopo, tranquilla e contenta.

Ha spiegato: "Sono tornata al centro. Lei rise e si sedette.

"Come il Buddha, ho capito, oh, è solo Mara. Dico solo "Ti vedo Mara". Mara può essere la mia tristezza o le mie speranze, il mio disagio fisico o la mia paura. Tutto ciò è solo vita e la via di mezzo è così profonda, è tutto e nessuno di loro, è sempre qui".

In effetti, vedo Ginger da molti anni ormai da quando si è nascosta. Le loro condizioni esterne non sono realmente migliorate.

Il suo lavoro, suo fratello, la sua salute e il suo benessere sono ancora problemi che continua ad affrontare. Ma il suo cuore è particolarmente rilassato. Si siede immobile quasi ogni giorno nel caos della sua vita. Ginger mi dice che la sua riflessione l'ha aiutata a scoprire la strada principale e anche la libertà interiore che sperava.

Fonte: "Il cuore saggio"

Anzeige

Video di formazione "Intuizione: ascolta e segui la tua voce interiore".

Dubiti di sentire davvero la tua voce interiore

  • Vuoi più sicurezza nella tua percezione
  • Vuoi rafforzare la connessione con te stesso
  • Vuoi allenare il tuo intuito

 

“Le afflizioni sono classificate come elementi mentali esterni e non sono di per sé nessuna delle sei menti principali (occhio, orecchio, naso, lingua, corpo e anche coscienza mentale). La mente (una coscienza psicologica) subisce la sua influenza, va dove la porta la malattia e accumula anche una cattiva azione.

Ci sono un numero fantastico tipi diversi di sofferenza, ma i più importanti sono il desiderio, l'odio, la gratificazione, la visione sbagliata, ecc., l'angoscia e anche il disgusto sono in primo piano. A causa di un primo attaccamento a se stessi, sorge il disgusto quando accade qualcosa di indesiderabile. Inoltre, aggrappandosi a se stessi, nasce l'orgoglio che pensa di essere eccezionale, e allo stesso modo, quando non si ha esperienza, si sviluppa un'errata percezione che pensa che le cose di quella competenza non esistano.

Come nasce l'auto-attaccamento ecc. in un potere così eccellente? A causa del condizionamento iniziale sciolto, anche nei sogni, la mente si aggrappa a 'i, i' e con il potere di questa immaginazione si verifica l'auto-attaccamento, ecc. . La realtà che tutti gli elementi sono privi di esistenza inerente è oscurata e anche i punti vengono presi in considerazione Natürlich esistere; ne consegue la solida idea di 'i'.

Pertanto, la percezione che le sensazioni esistano intrinsecamente è la fastidiosa ignoranza che è la fonte ultima di tutta la sofferenza.
- Dalai Lama XIV

Dalai Lama - Entrare nella Via di Mezzo - La Via di Mezzo

Giorno 1 di Sua Santità i quattro giorni di insegnamento Dalai Lama su "Entering the Middle Way" di Chandrakirti per buddisti di Taiwan presso il tempio tibetano principale a Dharamsala, HP, India, dal 3 al 6 ottobre 2018.

Il Dalai Lama
Giocatore di YouTube

Grafico di richiesta: Ehi, vorrei conoscere la tua opinione, lasciare un commento e sentiti libero di condividere il post.

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoไทย